Spiaggia della Chiaiolella: una meraviglia nascosta a Procida

Quando nominiamo il Golfo di Napoli, di solito ci viene in mente l’incontaminato fascino di Ischia, o la lussuosa e inarrivabile isola di Capri.

Eppure, esistono innumerevoli altre bellezze meno pubblicizzate e a torto meno note: tra queste, vale la pena menzionare almeno l’isola di Procida.

Terra rinomata già dalla tradizione classica per la sua bellezza, ad oggi merita di essere scoperta ancora con più attenzione, non solo per rendere giustizia ai suoi paesaggi unici, ma anche per godere di un rilassamento e una calma ben lungi dal caos delle mete turistiche più note.

Tra le tante spiagge di Procida nelle quali potrete passare una bellissima giornata al mare, oggi vi parleremo di una in particolare: la spiaggia della Chiaiolella, conosciuta dagli abitanti dell’isola anche come “Ciraciello“.

La spiaggia della Chiaiolella è una dei litorali più rinomati della già splendida isola di Procida.

Situata sul versante sud-occidentale, è compresa tra Santa Margherita e Punta Serra, collocata poco dopo la più estesa spiaggia di Ciraccio da cui è delimitata, quasi a farlo apposta, grazie alla presenza di due massicci in tufo, caduti a seguito di una frana della costa rocciosa sul litorale.

Questa spiaggia è caratterizzata da una sabbia scura, di origine vulcanica, e da un fondale tendenzialmente basso.

La spiaggia della Chiaiolella è lunatica per antonomasia: si passa da un sole splendente nella prima metà della giornata, alle scosse del maestrale che caratterizzano il pomeriggio e la tarda serata.

Non è facile definire con precisione il clima che si respira su questo arenile: da un lato la bellezza della natura incontaminata del mare grazie agli scorci paesaggistici apprezzati soprattutto prima dell’alba, dall’altro la possibilità di relax e divertimento grazie alla presenza di bar, ristoranti e locali nelle vicinanze anche per chi ama le comodità della vita mondana.

Cosa fare nella spiaggia della Chiaiolella

La spiaggia della Chiaiolella si trova esattamente accanto al porticciolo di Marina Chiaiolella, circondato a sua volta da hotel, ristoranti di pesce e bar per ogni gusto.

Anche nella conformazione del porticciolo turistico ritroviamo le stesse pittoresche contraddizioni del paesaggio naturalistico: se da un lato la spiaggia è un luogo fortemente turistico e moderno, dall’altra le piccole contrade di pescatori limitrofe ci riportano al fascino del modesto passato dell’Isola.

Particolarità della spiaggia è proprio la possibilità di sfruttare le onde pomeridiane per fare surf: chi ama la natura selvaggia e incontaminata non rimarrà assolutamente deluso dalla bellezza di questo luogo.

Peculiarità della spiaggia libera è la sabbia vulcanica di colore scuro, contornata dalle alte onde.

Guardando il mare di fronte potrete ammirare l’isola di Ischia, guardandovi alle spalle invece, potrete osservare la darsena con i suoi locali notturni e ristoranti per godere appieno della movida procidana.

Per tutti quei visitatori che maggiormente sono caratterizzati da uno spirito d’avventura, sappiate che dalla spiaggia si può raggiungere a nuoto anche lo splendido isolotto di Vivara.

Come raggiungere la spiaggia della Chiaiolella

La spiaggia è anche facilmente raggiungibile via bus dalla strada principale, collegata tramite la linea L1-L2.

Essa è vicinissima al secondo porto turistico dell’isola (dopo quello di Marina Grande), ossia il porticciolo di Marina Chiaiolella.

In conclusione, la spiaggia della Chiaiolella è adatta a tutti: per chi è indeciso sulle prossime vacanze, per chi ama la natura selvaggia ma non vuole rinunciare al divertimento, e per chi desidera esplorare luoghi lontani dalla fama delle principali attrazioni turistiche del Golfo… l’isola di Procida saprà senz’altro stupirvi!