Solchiaro, la penisola meridionale di Procida

L’isola di Procida è la più incontaminata e la meno turistica di tutte le isole del Golfo di Napoli.

È l’isola meno inflazionata, a differenza delle sue sorelle maggiori Capri e Ischia.

D’altra parte puoi constatarlo tu stesso, infatti avrai sentito parlare spesso di queste ultime ma molto meno (o quasi mai) di Procida.

Come mai? Perché Procida è un’isola molto piccola, di circa 4km² in tutto, e dunque non è toccata dal grande flusso del turismo di massa.

In ogni caso l’isola è ben attrezzata e non mancano le strutture turistiche adatte per una splendida vacanza al mare.

A tal proposito, è da segnalare il litorale della Chiaiolella, il più turistico dell’isola dove si trova l’omonima spiaggia di sabbia, che è tra le più frequentate e conosciute di tutta Procida.

Inoltre, in questa piccola isola di origine vulcanica dalla costa frastagliata e dai numerosi promontori, sono presenti anche attrattive culturali come per esempio il museo del Palazzo D’Avalos (l’ex carcere dell’isola), a Terra Murata, un luogo molto suggestivo da visitare.

E per non farti mancare nulla, semmai fossi un amante delle escursioni e del trekking, c’è la penisola di Solchiaro con un bel sentiero naturalistico che si affaccia direttamente sul mare e che permette di ammirare degli scorci mozzafiato su tutta l’isola.

Solchiaro è la zona più a sud di Procida e come ti dicevo è conosciuta soprattutto per il suo sentiero naturalistico.

Il sentiero è di forma circolare e delimita tutta la penisola con affaccio direttamente sul mare. E’ leggermente in salita per alcuni tratti ma niente di particolarmente faticoso tanto da essere un’escursione adatta a tutti, anche ai bambini.

Il sentiero parte da diversi punti ma il più conosciuto è quello che inizia dalla Chiaiolella e prosegue per una stretta stradina che va pian piano allargandosi e che passa tra le casette e le ville a picco sul mare.

Durante il tragitto si possono ammirare panorami e scorci mozzafiato che regalano emozioni uniche.

Le soste saranno innumerevoli perché ogni angolo è una cornice adatta per scattare fotografie da incorniciare, così come per respirare l’atmosfera di un posto tanto incontaminato.

Il fatto poi che il sentiero sia poco conosciuto aggiunge valore alla passeggiata che sicuramente non rientra nei classici itinerari turistici.

Come ti dicevo, il sentiero è circolare e termina in un fantastico belvedere che si chiama Punta Solchiaro.

Una volta arrivati lì, il sentiero torna indietro ma dal lato opposto della penisola, quindi risale sul fronte che si affaccia direttamente sul Golfo di Napoli.

Punta Solchiaro, dove il blu la fa da padrone

Arrivati a Punta Solchiaro possiamo dire che siamo giunti alla punta estrema dell’isola.

Da qui ci si affaccia sul promontorio più a sud di tutta Procida con una vista di mare azzurro tutt’intorno.

La vista del blu è incantevole ma ancora di più quella del Golfo di Napoli che appare in tutta la sua bellezza da quella terrazza naturale così ben messa.

Anche la vista del Vesuvio fa parte di questo panorama mozzafiato perché ricordiamoci che la costa partenopea è molto vicina all’isola di Procida. Inoltre, da Punta Solchiaro si vede bene anche Terra Murata che è uno spettacolo affascinante data la sua costruzione direttamente a picco sul mare.

Dunque, da questo affaccio eccezionale si riesce a mirare uno scorcio naturale di rara bellezza. Tuttavia, ciò che colpisce una volta arrivati qui, è il silenzio totale della civiltà sostituito esclusivamente dai sibili del vento e della natura.

Tutt’intorno crescono alberi di limoni che inebriano quel magico scorcio del caratteristico odore balsamico e pungente.

Non dimenticare di fare un tuffo alla Chiaiolella

Molti turisti visitano l’isola di Procida solo per un giorno.

Infatti i numerosi collegamenti da e per Napoli e tra tutte le isole del golfo permettono di organizzare gite giornaliere per visitare Procida con andata e ritorno in giornata.

Ovviamente, è vero anche il contrario, perciò la stessa Procida può essere il luogo di base da dove partire per spostarsi giornalmente e visitare le Isole vicine.

Quando arrivi in questa piccola e pittoresca isola non fermarti come fanno tutti sul primo lettino in spiaggia ma prova ad andare oltre. C’è talmente tanto da vedere in uno spazio così piccolo che è davvero un peccato limitarsi solo al mare.

Procida è una delle poche isole che può essere attraversata a piedi interamente, il suo perimetro totale è di soli 16 km.

Se non te la senti di girarla tutta in una sola giornata e non vuoi rinunciare ad un po’ di mare, eccoti servita la soluzione ideale: parti dalla spiaggia della Chiaiolella, la spiaggia più frequentata dell’isola e quella dove probabilmente ti troverai a rilassarti nelle tue giornate a PROCIDA.

Come ti ho già detto, il sentiero naturalistico per fare un’escursione a Solchiaro, parte proprio da lì.

Dunque dopo una giornata di mare, cosa c’è di meglio di una bella camminata per sciogliere le gambe anchilosate dal tanto star sdraiati al sole?

Considera che, specie d’estate, l’orario del tramonto è il migliore per visitare Solchiaro e per arrivare alla sua punta estrema dove la vista del sole che s’immerge in mare è pura poesia.

Solchiaro e non solo

L’isola di procida è bella, indiscutibilmente. D’altronde non potrebbe essere altrimenti dato che alcuni registi famosi l’hanno scelta come scenario per i loro film.

Se hai visto Il Postino ed Il Talento di Mr. Ripley e ti sei chiesto dove fossero ambientati, eccoti servita la risposta.

Non male per un’isola di soli 4km², non credi?

Il fascino di Procida si può spiegare anche con il fatto che è un luogo adatto ad ogni tipo di vacanza, un piccolo concentrato di attrattive.

Principalmente nasce come meta per una vacanza al mare, adatta anche alle famiglie con bambini dato che la maggior parte delle spiagge di Procida hanno fondali bassi e acque cristalline.

Non c’è una grande vita notturna, la movida non è una prerogativa dell’isola ma sicuramente ha tutto il necessario per una vacanza tranquilla: bar, ristoranti, minimarket.

Abbiamo visto che, con il sentiero naturalistico che porta a Punta Solchiaro, anche gli amanti delle escursioni e delle lunghe passeggiate non se la passano male sull’isola.

Ma non è finita qui.

Procida è una meta molto interessante anche per gli amanti delle vacanze culturali, infatti sono numerosi i luoghi storici ed artistici da visitare all’interno di questo piccolo territorio.

Non ci credi?

Senti questa allora: Procida è stata nominata per il 2022 Capitale Italiana della Cultura. Un riconoscimento ulteriore ed imparziale che testimonia inequivocabilmente l’importanza storica dell’isola e della sua bellezza.

Dimmi ora, non ti stuzzica nemmeno un po’ l’idea di farci un salto la prossima estate?



Booking.com

error: Content is protected !!